La malattia innervata

Sala Amelia, ore 11.30 – 12.30

La medicina tradizionale si è sviluppata sui due pilastri concettuali di malattia d’organo e di malattia cellulare. Successivamente si è giunti alla definizione di malattia sistemica e di malattia molecolare. Tuttavia, in ciascuna di queste accezioni la malattia rimane un evento “denervato”. Paradossalmente, è unanime il riconoscimento di un ruolo essenziale svolto nella regolazione delle funzioni fisiologiche dal sistema neurovegetativo. La realtà è che molte delle principali cause di mortalità o morbilità non possono essere analizzate indipendentemente dai meccanismi nervosi che vi entrano in gioco. Questa affermazione sembra fortemente suffragata dall’efficacia terapeutica, nelle condizioni fisiopatologiche più diverse, svolta da farmaci o da trattamenti complementari, come l’osteopatia, che interferiscono a vari livelli con la regolazione neurovegetativa. Un’ adeguata cultura sui meccanismi nervosi di regolazione in condizioni fisiologiche e fisiopatologiche debba essere parte integrante della medicina clinica.

Prof. Nicola Montano

Il prof. Nicola Montano è professore ordinario di Medicina Interna al Dipartimento di Scienze Cliniche e di Comunità dell’Università degli studi di Milano, di cui è Direttore. Si è laureato in Medicina e Chirurgia cum laude ull’UniMI ed è dottore di ricerca in Metodologia Clinica. E’ stato membro del consiglio direttivo della Società Italiana di Medicina Interna e attuale Presidente dell’European Federation of Internal Medicine. Docente in numerosi corsi di laurea e Scuole di Specializzazione, è autore di oltre 200 lavori in extenso pubblicati su riviste internazionali peer-reviewed.