QUANDO

  • I modulo – Conoscere lo stress sul piano neurofisiologico e psicologico. Proposte di strategie di riequilibrio: ven 8, sab 9, dom 10 ottobre 2021
  • II modulo- Ruolo dell’alimentazione nella gestione dello stress psicofisico: ven 5, sab 6, dom 7 novembre 2021
  • III modulo: Come il tocco manuale può contribuire al riequilibrio del sistema nervoso autonomo: ven 10, sab 11, dom 12 dicembre 2021

DOVE
CIO – Collegio Italiano di Osteopatia
strada Argini Parma, 103/b – Parma

A CHI SI RIVOLGE
Il corso si rivolge tutti i professionisti sanitari (I e II modulo); il terzo modulo è invece pensato esclusivamente per osteopati e studenti di osteopatia al 5° anno T1 e al 5° e 6° anno T2.

CREDITI ECM
31 crediti ECM per tutte le professioni sanitarie

PRESENTAZIONE
Com’è noto, lo stress rappresenta una delle cause principali di morte nel mondo e tanti sono gli studi volti a conoscerne i meccanismi e gli effetti. Il CIO – Collegio Italiano di Osteopatia, che da anni si occupa del tema, propone un approccio integrato per prevenirlo e gestirlo.
Le conoscenze che ci forniscono le neuroscienze, unite allo studio delle ultime novità dal mondo della comunitià scientifica e a proposte di strategie terapeutiche possono infatti rappresentare un nuovo punto di vista sullo stress. Allo stesso tempo e per gli stessi motivi, un focus interessante merita la nutrizione, che interagisce sull’equilibrio del sistema nervoso autonomo influendo sull’umore e sui sintomi connessi. Il tocco manuale, invece, può invece rappresentare una delle risposte agli effetti dello stress. Come dimostrato attraverso diversi studi, infatti, questo può stimolare e inibire il sistema ortosimpatico e parasimpatico.
Il CIO dal 2017 studia lo stress e gli effetti dello trattamento manuale sullo stress attraverso il laboratorio “Stress Control Lab” dove si misura lo stress dal punto di vista cardiaco, ormonale e psicologico; questa esperienza ha portato ad offrire alla comunità scientifica diverse strategie terapeutiche.

L’obiettivo del corso è offrire più approcci integrati fra di loro per avere una maggiore conoscenza del tema e anche una possibilità di intervento interdisciplinare sul paziente.

1° MODULO: Conoscere lo stress sul piano neurofisiologico e psicologico. Proposte di strategie di riequilibrio – 8-9-10 ottobre 2021
Un momento formativo che ha l’obiettivo di osservare attraverso la lente delle neuroscienze i meccanismi che regolano la risposta di stress e le basi fisiologiche della sintomatologia ansiosa, con un’attenzione particolare alle possibili tecniche di comunicazione e comportamentali che possano diminuire il livello percepito di ansia e stress, fornendo strumenti utilizzabili nella pratica clinica ma anche nelle relazioni interpersonali.

Venerdì 8 ottobre 2021
Ore 9 Presentazione del corso  (dott.Luca Carnevali)
Ore 9,30 – 13 (dott. Luca Carnevali)
Introduzione al Sistema Nervoso Autonomo. Prove pratiche di misurazione del Sistema Nervoso Autonomo (variabilità della frequenza cardiaca, HRV)
Sistema Nervoso Autonomo, regolazione delle emozioni e stress
Come misurare lo stress? Prove pratiche

Ore 13 Pausa pranzo

Ore 14.30- 17:30 (dott.ssa Elena Pattini )
Le basi neurofisiologiche dell’ansia: neurotrasmettitori e aree cerebrali
Fisiopatologia dei disturbi d’ansia
Ansia e medicina psicosomatica
Tecniche di gestione dell’ansia: meditazione e mindfulness

Sabato 9 ottobre

Ore 9 -13 (dott.Luca Carnevali)
Il Sistema Nervoso Autonomo nella psicopatologia
Non riesco a togliermelo dalla testa: Nuove teorie sul ruolo dell’attivazione fisiologica di stress nello sviluppo della psicopatologia
Come aumentare la nostra resilienza allo stress? Tecniche di stimolazione del Sistema Nervoso Autonomo (Tecniche di neurostimolazione non-invasive, stimolazione vagale auricolare, trattamento manipolativo osteopatico)

Ore 13 Pausa pranzo

Ore 14,30-17,30 (dott.ssa Elena Pattini)
Ansia e comunicazione nella relazione
Le Basi fisiologiche della relazione terapeutica con il paziente
Tecniche di comunicazione per aumentare fiducia e accoglienza nella relazione con il paziente e favorire un attaccamento sicuro con il curante

Domenica 10 ottobre 2021

Ore 9 – 10,30 (dott.ssa Elisa di Nuzzo)
Accenni sul concetto di trauma in psicologia
EMDR e modello AIP (Adaptive Information Processing)
Presentazione di casi clinici
Discussione e domande

Ore 11-13 (dott. Roberto Ferrari)
Mindfulness MBSR: neuroplasticità, principi, pratica

2°MODULORuolo dell’alimentazione nella gestione dello stress psicofisico: ven 5, sab 6, dom 7 novembre 2021 – dott. Luigi Coppola

Venerdì 5 novembre 2021

Ore 9-13 Auto e bio-regolazione del sistema neuropsichico

L’Organismo Umano Network di Networks
Networks Strutturali e Funzionali
Il Network Sociale
L’Autoregolazione del Sistema Neuropsichico
Livelli gerarchici e multiscale dell’informazione biologica
IL Top-down Systems Biology
Il Bottom-up Systems Biology
Plasticità Neuronale e “Messengers Molecole“
La Disregolazione del Sistema Neuropsichico
La Bio-regolazione del Sistema Neuro-psichico

Ore 14.30 – 17.30 Intestino microcosmo PNEI e Gut – Brain Axis

Centralità dell’Intestino Microcosmo Pnei
Gut Brain Axis
L’Alimentazione pro-infiammatoria nell’induzione della ‘’low grade chronic inflammation’’ intestinale
Modulazione del Sistema Neuropsichico e Microbiota Intestinale
Nutrire il Microbiota Intestinale nella gestione terapeutica dello Stress
Nutraceutica dello Stress

Sabato 6 novembre 2021 – Psico-Nutrizione biochimica

 Ore 9-13
La Biochimica Nutrizionale della Plasticità Neuronale
Il Cibo nella Neuro-Biologia delle Emozioni
Biochimica Nutrizionale dell’ Umore
Il Craving da Carboidrati
Leptina e Grelina : cibi e modulazione ormonale della fame e della sazietà

Ore 14,30-17,30
Biochimica Nutrizionale della Felicità
Ossitocina e Cibo
Endorfine e Cibo
Rassegna dei Cibi del Sorriso (mandorle, cioccolato,formaggio,basilico,mela,lattuga, formaggio,basilico,mela,lattuga,origano,banana,ananas,prugna,arancia,sedano,pomodori,ecc.)
Strategie Nutrizionali anti-stress ( Mediterranea, Chetogenica, Digiuno Intermittente, ecc.)

Domenica 7 Novembre 2021 – Psico-Nutrizione energetica

Ore 9-13 La valenza Energetica del Cibo secondo i 5 Elementi
Ad ogni Organo la sua Emozione , la sua Anima ed il suo Cibo
Cibo per l’Ira-Collera-Frustrazione, la Gioia eccessiva, la Rimuginazione,il Pensiero Ossessivo, la Tristezza-Malinconia, la Paura-Panico.
L’Istinto nella Nutrizione Energetica
Il Sapore del Cibo che nutre il Sentimento
Dietoterapia Energetica dello Stress ( Ansia-Insonnia-ecc.)
La preparazione del Cibo che modula le Emozioni
I DCA ( Disturbi del Comportamento Alimentare ) nell’approccio della Medicina e della Nutrizione Energetica

3° MODULO –Il contributo del tocco manuale al riequilibrio del sistema nervoso autonomo 10-11-12 dicembre 2021 (Nicola Barsotti, D.O., Mauro Fornari, D.O.)- Rivolto agli osteopati

Venerdì 10 dicembre 2021
Ore 9-13 (Nicola Barsotti, D.O.)
La nuova visione del SNA: il neuroviscral integration model e riflessioni cliniche
PNEI e disfunzione somatica: dalla sindrome locale di adattamento a quella generale
Il tocco come sistema di accesso per la regolazione fisiologica integrata

Ore 14,30 – 17,30 (Mauro Fornari, D.O)
Approccio osteopatico al SNA: nuove tecniche in ambito osteopatico

Sabato 11 dicembre 2021

Ore 9-10 Le vie riflesse ed i risvolti clinici: semeiotica del SNA (Nicola Barsotti, D.O.)
Ore 10-13 – Ricerca delle disfunzioni somatiche riflesse e delle aree di Head (Mauro Fornari, D.O.
Ore 14,30-15,30 Relazioni tra SNA e sistema immunitario: nuove basi per la gestione dei pazienti con patologie autoimmuni. (Nicola Barsotti., D.O.)
Ore 15,30-17,30
Approccio osteopatico al SNA: nuove tecniche in ambito osteopatico (parte seconda) – Mauro Fornari, D.O..

Domenica 12 dicembre 2021 

Ore 9-10 Le relazioni tra asse dello stress, fascia, sistema linfatico ed endocrino (Nicola Barsotti, D.O.).
Ore 10 – 13 Approccio osteopatico al SNA: nuove tecniche in ambito osteopatico (parte terza) – (Mauro Fornari, D.O.)

DOCENTI
(in ordine di intervento)

dott. Luca Carnevali – Il dott. Luca Carnevali è assegnista di ricerca presso il Laboratorio di Fisiologia dello Stress del Dipartimento di Scienze Chimiche, della Vita e della Sostenibilità Ambientale dell’Università di Parma, e neurofisiologo presso il Laboratorio Stress Control di CIO.  Si è laureato in Biologia e Applicazioni Biomediche cum laude all’UniPR ed è dottore di ricerca in Fisiopatologia Sistemica. Docente del Corso di Biologia e Applicazioni Biomediche dell’UniPR, è autore di circa 50 lavori che trattano di tematiche legate allo stress e pubblicate su riviste internazionali peer-reviewed.

dott.ssa Elena Pattini – Dottore di Ricerca in Psicologia, Dirigente Psicologo-Psicoterapeuta presso il Centro per l’Adolescenza e la Giovane Età dell’Ausl di Parma.  Per anni Assegnista di Ricerca presso il dipartimento di Neuroscienze dell’Università di Parma in stretta collaborazione con il Prof. Giacomo Rizzolatti.  Psicologa dello Stress Control Lab di Parma dove si occupa di ricerca, analisi del comportamento non verbale e assessment psicologico. Vice Presidente del Comitato Scientifico di Kindacom, società di consulenza nella comunicazione e nella formazione, presieduto dal Prof. Giacomo Rizzolatti. Membro del Comitato Tecnico Scientifico della Federazione Italiana Nuoto.

dott.ssa Elisa Di Nuzzo – Psicologa psicoterapeuta, ha maturato esperienza sia in contesti pubblici che privati. Ha approfondito diverse metodologie quali l’EMDR, L’ipnosi ericksoniana e tecniche psico – corporee per sostenere la rielaborazione personale dei vissuti traumatici e le loro integrazione nelle esperienze di vita. Attualmente collabora con il Comune di Piacenza nel progetto ‘Oltre la strada: azioni di contrasto alla tratta di esseri umani’ e coordina il Servizio di Psicologia del Poliambulatorio Health dove svolge attività clinica. Si é occupata in vari progetti del benessere degli operatori socio – sanitari; ha collaborato con il Telefono Rosa della città e per anni con l’U.O. di Cure Palliative dell’ASST di Lodi. 

dott. Roberto Ferrari – Roberto Ferrari è biologo specializzato in biochimica e entomologia. Praticante di meditazione da oltre 30 anni, ha completato nel 2011 presso l’Università di Firenze il Master di II livello in “Meditazione e Mindfullness nelle professioni di aiuto”. Collabora con diversi ospedali per disegnare e condurre progetti di ricerca colti a valutare sicurezza, fattibilità ed efficacia degli interventi Minfulness con operatori sanitari, pazienti cronici e traumatizzati. Nel 2017 ha fondato il Centro Mindfulness Mente&Vita, con il quale offre regolarmente protocolli MBSR in ospedali, università e scuole.

dott. Luigi Coppola – Medico Dirigente I.P. Dipartimentale di Alta Specialità di Nutrizione e Dietetica – Medicine Complementari e Coordinatore del  Servizio “L’Ospedale che ti Nutre” dell’Azienda Ospedaliera di rilievo nazionale  “San Pio” di Benevento.  Master in Agopuntura Clinica. Esperto di  Medicina  Tradizionale Cinese (iscritto elenco medici esercenti MTC). Master Internazionale in Nutrizione e Dietetica Applicata. Specialista in Oncologia. Componente della Commissione Sicurezza Nutrizionale della Regione Campania. Esperto di Omeopatia,Omotossicologia,Fitoterapia. Docente del Corso di Perfezionamento in “ Piante Officinali e Preparazioni Fitoterapiche” presso la Facoltà di Farmacia dell’Università degli Studi di Napoli. Docente della International Academy of Physiological Regulating Medicine (PRM Academy). Membro del Comitato Scientifico dell’Accademia Internazionale di Studi Olistici Salus Mater. Autore e/o coautore  di 26 pubblicazioni scientifiche.

Nicola Barsotti, D.O. – Il dott. Nicola Barsotti è osteopata D.O. e membro R.O.i. Ha una laurea magistrale in Scienze Riabilitative ed è fisioterapista. E’ anche socio fondatore del C.M.O. Centro di Medicina Osteopatica e terapie integrate a Firenze. Da vari anni è Coordinatore della Commissione Nazionale di Ricerca Discipline Corporee  della SIPNE ed è membro del direttivo nazionale della Sipnei.
Al CIO è docente di anatomo-fisiologia del SNA e fisiologia integrata PNEI. Fa anche parte della C.O.M.E. Collaboration onlus come responsabile della Toscana. Da poco è docente a contratto all’Università dell’Aquila al Master di II livello in PNEI. E’ co-autore di libri e articoli scientifici su riviste italiane e straniere, docente in vari post-graduate osteopatici ed è relatore a congressi nazionali ed internazionali

Mauro Fornari, D.O. – Osteopata e fisioterapista, è fondatore e presidente del CIO – Collegio Italiano di Osteopatia di Parma. Diplomato in Fisioterapia, nel 1992 consegue il diploma in Osteopatia presso la scuola I.I.O di Milano dopo aver frequentato corsi presso la scuola Eurostéo di Aix en Provence. Dal 1998 al 2004 segue numerosi corsi presso la clinica osteopatica diretta da Viola Frymann “Osteopathic center for children clinic” a San Diego, California, e nel 2001 ottiene un titolo in Medicina Tradizionale Cinese all’università di Jinan in Cina. E’ autore di “Manuale di Osteopatia Fasciale” (2015, ed. Piccin), co-autore di “Osteopatia come Medicina di Terreno” (2014, ed. Piccin) e di “Osteopatia e sistema linfatico” (2016, ed. Piccin). Autore di diverse pubblicazioni in ambito osteopatico, co-promotore della rivista OsteopatiaNews, organizzatore di convegni nazionali e internazionali. Nel 1992 ha avviato il primo centro in Italia di medicine non convenzionali.

QUOTE

2 moduli (1° e 2°) : 660 euro IVA inclusa, Quota Amici del CIO: 500 euro IVA inclusa
3 moduli (riservato agli osteopati): 1000 euro IVA inclusa, Quota Amici del CIO: 750 euro IVA inclusa