Esami e Diploma

ESAMI E DIPLOMA
Al termine di ogni anno formativo, sono previsti esami teorico-pratici che vertono sul programma svolto durante l’anno.
Le commissioni d’esame sono formate da docenti del CIO (ove possibile, dai titolari delle materie stesse) e/o dagli assistenti (a seconda dell’anno di corso).

Gli esami da sostenere sono uguali per tutti gli iscritti, indipendentemente dal curriculum formativo pregresso, eccezion fatta per i laureati in Medicina e Chirurgia, che sono esentati dagli esami relativi alle materie scientifiche di base e mediche.

Per ogni esame orale o teorico-pratico, sono programmate tre sessioni per ogni anno formativo e lo studente può scegliere in quale sostenere l’esame. Gli esami non superati possono essere ripetuti nella sessione successiva (i dettagli nel Regolamento del corso.)

Fino al 4° anno, lo studente può iscriversi e frequentare le lezioni dell’anno di corso successivo, anche se non ha ancora superato tutti gli esami previsti. Per frequentare il 5° e il 6° anno, invece, è richiesto il superamento di tutti gli esami previsti fino all'anno di corso precedente.

Lo studente non ammesso alla frequenza del 5° o del 6° anno di corso, si iscrive beneficiando di una retta annuale ridotta, che dà diritto a frequentare tutte le lezioni necessarie a colmare le lacune nella preparazione, al fine di sostenere gli esami non ancora superati.

Al termine del percorso formativo, lo studente sostiene l’esame clinico interno, superato il quale ottiene l'ammissione all'esame di Diploma in Osteopatia (Esame D.O.). Si tratta di un esame pratico su paziente, che si svolge di fronte ad una commissione composta da due commissari esterni del ROI (Registro degli Osteopati d’Italia) e da un commissario interno.

Il superamento dell'Esame D.O. consente l’iscrizione al ROI. Per i neodiplomati, il primo anno di iscrizione al Registro degli Osteopati d’Italia è gratuito.

Per il conseguimento del diploma, è richiesta inoltre la presentazione di una tesi, compilativa o sperimentale, che viene discussa di fronte ad una commissione interna, prima di sostenere l'esame D.O.

E’ possibile sospendere la frequenza per uno o più anni, mantenendo la validità degli anni già completati e degli esami già superati.