Organizzazione e calendario

MODALITA' DI SVOLGIMENTO DEL CORSO

Le lezioni si svolgono secondo un calendario prestabilito, che si articola da ottobre a giugno, e prevede tre giornate a settimana dedicate alle lezioni in aula (8 ore al giorno). Per ogni anno di corso vengono stabiliti sempre gli stessi giorni della settimana, permettendo così allo studente di organizzarsi al meglio tra frequenza e studio.
Dal 4° anno, si aggiunge una giornata a settimana, per l'aumento del monte ore annuale da svolgere, che comprende le attività di tirocinio clinico.

L’insegnamento si articola in forma di lezioni frontali, didattica tutoriale, esercitazioni pratiche, tirocinio - osservazionale, interattivo e autonomo -, verifiche del livello di apprendimento ed esami. Durante lo svolgimento di tutte le attività didattiche e, in particolare, della pratica osteopatica, lo studente iscritto al corso è tutelato da un'apposita copertura assicurativa, sottoscritta dalla scuola.

Per ogni materia di studio sussiste l’obbligo di frequenza minima del 70% del monte ore di lezione. Tuttavia, è caldamente consigliata la presenza al maggior numero possibile di lezioni, soprattutto per la parte pratica, poiché è opportuno provare le tecniche osteopatiche immediatamente dopo la spiegazione del docente, potendo contare sull’affiancamento degli assistenti.
La frequenza minima per materia di studio, è necessaria per l'ammissione al corrispondente esame. In caso di carenza, la frequenza dovrà essere completata frequentando le lezioni nell’anno formativo successivo, così da poter sostenere l’esame.