Tirocinio

Gli studenti del Corso in Osteopatia Full Time devono svolgere, in conformità a quanto previsto dal ROI (Registro degli Osteopati d’Italia), il tirocinio pratico su paziente, una forma didattica esperienziale che prevede il contatto con un paziente sotto il controllo di un tutor esperto nella materia.

La formazione con ordinamento Full Time prevede lo svolgimento di complessive 1000 ore di attività di tirocinio.

Il tirocinio clinico inizia al 3° anno di corso con il tirocinio osservazionale, nel quale il tirocinante osserva il comportamento del tutor nel corso dell’anamnesi, della diagnosi osteopatica, del trattamento e della gestione del paziente, non intervenendo concretamente sul paziente.

Al 4° anno di corso, si svolge il tirocinio interattivo: il tirocinante interagisce nella gestione del paziente secondo le indicazioni del tutor.

Al 5° anno, il tirocinante agisce autonomamente, con la supervisione del tutor, nell’anamnesi, nella diagnosi osteopatica, nel trattamento e nella gestione del paziente (tirocinio autonomo su paziente). La discussione del caso con il tutor avviene alla fine del trattamento.

Queste attività vengono svolte presso la sede di Parma o presso professionisti convenzionati con la scuola (Osteopati Diplomati riconosciuti dal ROI).

Ogni anno, ai tirocinanti viene forntia la lista aggiornata degli Osteopati convenzionati con il CIO.

Il tirocinio, oltre ad essere uno step formativo obbligatorio, rappresenta un’esperienza di grande valore, perché permette allo studente di applicare le nozioni teoriche acquisite all’interno del corso di studi alla concretezza del rapporto con il paziente, che necessita di un approccio specifico. Proprio per questa ragione, ciascuno studente continua a seguire il paziente affidatogli nei trattamenti successivi, monitorando così la sua evoluzione sintomatologica.

 

VALUTAZIONE DEL TIROCINANTE

Per il tirocinio osservazionale non è prevista una valutazione specifica, ma è richiesta solo l’idoneità da frequenza.

Per il tirocinio interattivo, al termine dell’anno di Corso, i tutor che hanno seguito gli studenti si riuniscono per dare un giudizio (valutazione di idoneità) al singolo studente rispetto al percorso effettuato durante tutto il periodo del tirocinio, prendendo in esame le conoscenze teoriche e le capacità tecniche e relazionali espresse con i pazienti.

Nell’ambito del tirocinio autonomo, infine, il tutor esprime una valutazione per ogni trattamento effettuato dallo studente, che prende in esame le conoscenze teoriche e le capacità tecniche e relazionali dimostrate con i pazienti.