Corso di Osteopatia T2 (laureati)

Descrizione del corso

Il Corso di Osteopatia con Ordinamento T2 si rivolge ai laureati in ambito medico-sanitario e ha la durata di sei anni (5 anni + 1 anno di tirocinio). L’anno formativo si svolge secondo un calendario prestabilito, da novembre a giugno, e si articola in 7 incontri, ognuno dei quali comprende 5 giorni di lezione consecutivi, dal mercoledì alla domenica, con otto ore di lezione al giorno.
La scelta di articolare il percorso di studi in 6 anni invece di 5 anni deriva dalla volontà di offrire agli studenti una adeguata preparazione, soprattutto in termini di pratica/tirocinio (l’anno in più è dedicato esclusivamente al tirocinio). I titoli di studio che permettono l’accesso a questa formazione sono:

  • laurea triennale di primo livello nelle professioni sanitarie di fisioterapista, infermiere, terapista occupazionale, terapista della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva, ostetrica e podologo;
  • laurea magistrale di secondo livello in Medicina e Chirurgia e Odontoiatria.

Per le figure sanitarie sopra elencate iscritte al Corso di Osteopatia con ordinamento T2, è prevista la possibilità di ottenere crediti formativi ECM, previa iscrizione ai corsi che CIO organizzerà durante l’anno.
Il Corso di Osteopatia con ordinamento T2 ha la durata di 5 anni + 1 anno di tirocinio e dall’anno formativo 2018/2019 si terrà nella sede di Parma.
(Gli iscritti al II, III e V anno dell’Ordinamento T2 seguiranno le lezioni nella sede di Longara (Bologna) mentre gli iscritti al VI anno seguiranno le lezioni a Parma).
Scorri per leggere tutte le informazioni sul corso

Vuoi scoprire nel dettaglio l’offerta formativa del CIO? Partecipa all’Open Day in programma sabato 29 settembre alle 15 nella nostra sede di strada Argini Parma, 103/b a Parma!  Prenota il tuo posto!

Ultimo aggiornamento: 17/08/2018

Contattaci

Informazioni e iscrizioni

Obiettivi

 

 

corso part timeIl corso si propone di fornire ad ogni studente tutte le competenze necessarie per potersi orientare autonomamente nel mondo del lavoro in qualità di Osteopata professionista.

Nella didattica di CIO, viene dato grande rilievo alla qualità dell’insegnamento delle materie scientifiche di base e mediche, che si integra in maniera efficace con quello delle discipline osteopatiche, per un arricchimento graduale e approfondito del bagaglio di conoscenze dello studente.

 

 

Organizzazione e piano studi

L’anno formativo si svolge secondo un calendario prestabilito, da novembre a giugno, e si articola in 7 incontri, ognuno dei quali comprende 5 giorni di lezione consecutivi, dal mercoledì alla domenica, con otto ore di lezione al giorno.

L’insegnamento si svolge attraverso lezioni frontali, didattica tutoriale, esercitazioni pratiche, tirocinio – osservazionale, interattivo e autonomo – , verifiche del livello di apprendimento ed esami.
Durante lo svolgimento di tutte le attività didattiche e, in particolare, della pratica osteopatica, lo studente iscritto al corso è tutelato da un’apposita copertura assicurativa sottoscritta dalla scuola.

Sussiste l’obbligo di frequenza minimo del 70% del monte ore complessivo. Tuttavia, è caldamente consigliata la presenza al maggior numero possibile di lezioni, soprattutto per la parte pratica, poiché è opportuno provare le tecniche osteopatiche immediatamente dopo la spiegazione del docente, potendo contare sull’affiancamento degli assistenti.
L’eventuale assenza a qualche lezione è recuperabile tramite gli appunti e le registrazioni dei colleghi di corso e/o attraverso la richiesta di ulteriori spiegazioni al Docente.
Non è prevista la ripetizione delle lezioni svolte, in quanto i concetti illustrati vengono continuamente ripresi durante lo svolgimento del programma e gli argomenti più importanti non si esauriscono in un unico seminario. Oltre a ciò, alla fine dell’anno formativo, sono previste revisioni del programma svolto e un ripasso generale con il tutor del corso, in preparazione degli esami.

IL PIANO STUDI

Il piano di studi del CIO è formulato nel rispetto delle linee guida e delle disposizioni stabilite dalla Commissione Didattica ROI per la formazione osteopatica ordinamento T2 ed è strutturato in modo da permettere al neodiplomato di padroneggiare fin da subito le tecniche osteopatiche apprese nel corso dei 5 anni di formazione e del sesto anno dedicato al tirocinio (oltre che alla ricerca e alla tesi) così da potersi muovere autonomamente nel mondo del lavoro in qualità di Osteopata professionista.

Partendo dallo studio dell’anatomia umana, gli studenti vengono via via guidati alla conoscenza approfondita delle singole aree corporee. Le competenze teoriche relative all’anatomo-fisiologia, alla palpazione e alla patologia sono necessarie per poter affrontare con la dovuta consapevolezza le lezioni pratiche sulle tecniche osteopatiche, fondamentali durante tutto il percorso formativo presso il CIO.
Infatti, l’Osteopatia è soprattutto pratica clinica. Pertanto, in ciascun modulo di lezione, alla teoria osteopatica segue la sperimentazione pratica delle tecniche illustrate: sotto la guida costante di docenti e assistenti, gli studenti provano fra loro quanto appena appreso.
Inoltre sono previste giornate di lavoro clinico su pazienti, presso centri ambulatoriali esterni, sotto la guida di un docente e/o di un tutor.

CREDITI FORMATIVI OSTEOPATICI (CFO)

Il Corso di Studi è organizzato con riferimento al credito formativo osteopatico (CFO) che è l’unità di misura della quantità di lavoro richiesta all’iscritto per le diverse attività formative contenute nel Piano degli Studi. Al credito corrisponde un impegno di 30 ore di lavoro complessivo (lezioni, studio o altre attività). Un credito equivale convenzionalmente a 10 ore di lezione frontale oppure a 15 ore di formazione tutoriale o esercitazione pratica, oppure a 25 ore di tirocinio.
La distribuzione dei CFO nelle diverse tipologie di attività formative è determinata secondo i criteri fissati dal regolamento AISO (Associazione Italiana Scuole di Osteopatia) in relazione alle linee guida della OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) per la formazione in Osteopatia. I crediti corrispondenti a ciascuna attività formativa sono acquisiti dall’iscritto con il superamento del relativo esame di profitto.

Scarica il Regolamento del Corso di Osteopatia – Ordinamento T2

 

 

 

Modalità di iscrizione

 

Il Corso di Osteopatia – Ordinamento T2 è a numero chiuso per garantire che i docenti, con il supporto degli assistenti e dei tutor, possano seguire al meglio tutti gli studenti nel proprio percorso formativo. Per l’ammissione non sono previsti test d’ingresso. Le richieste, completate in ogni loro parte, vengono esaminate in ordine cronologico di registrazione e, in particolare, di ricezione della copia del titolo di studio pregresso.

ISCRIZIONE AL PRIMO ANNO DI CORSO

Primo step: Invio della richiesta
Clicca sul pulsante qui sotto e scegli il corso con Ordinamento T2, compila il form corrispondente e crea il tuo account personale nell’area riservata. All’indirizzo e-mail inserito in fase di registrazione saranno inviati i codici di accesso per effettuare l’autenticazione e completare l’inserimento dei dati per la richiesta di ammissione.

Iscriviti online

Per completare la richiesta di ammissione è necessario presentare copia del titolo di studio pregresso* o l’autocertificazione sostitutiva. È possibile caricare tale documento durante la compilazione della procedura on line in formato file pdf o immagine. In alternativa, si può spedire via fax (0521 960725) o posta ordinaria (CIO-Collegio Italiano di Osteopatia, strada Argini 103/b- 43123 Parma).

*eventuale documentazione integrativa: programmi degli esami sostenuti presso altri Enti Formativi in Osteopatia e/o Università, per il riconoscimento dei crediti relativi alla formazione pregressa, dovranno essere presentati entro e non oltre il 15 Ottobre 2018. Per le iscrizioni effettuate dopo il 15 Ottobre, sarà necessario contattare e concordare i termini direttamente con la Segreteria.

Secondo step – Comunicazione di ammissione (o di esclusione)
Quando la procedura è stata completata, la Segreteria, verificati il titolo di studio e i dati di registrazione, comunica tramite e-mail l’ammissibilità e idoneità all’iscrizione.

Terzo step – Pagamento della quota di iscrizione e consegna documenti
Dopo aver ricevuto la comunicazione di ammissione via mail da parte della Segreteria, è possibile procedere con il primo pagamento. La procedura di iscrizione sarà ultimata con la consegna del Contratto di Adesione datato e sottoscritto in originale, del Modulo privacy e di n° 1 foto tessera (35*45 circa) completa di nome e cognome sul retro.

Prima di procedere al pagamento dell’iscrizione, è necessario leggere il Regolamento del corso

NOTA BENE: Non dovranno essere effettuati pagamenti prima della conferma di ammissione al corso da parte della Segreteria

Stampa il riepilogo della modalità di iscrizione – nuovi iscritti

ISCRIZIONE AGLI ANNI SUCCESSIVI AL PRIMO

Per accedere al nuovo anno formativo è necessario effettuare la richiesta di iscrizione online entro il 15 Settembre 2018 dal proprio account nell’Area Riservata.
Dalla sezione “Gestione corsi”, in “Acquista corso”, selezionare ordinamento e anno di corso e procedere alla conferma, oppure all’aggiornamento, dei dati proposti dal sistema per il completamento della richiesta.
L’iscrizione è subordinata all’aver completato il pagamento della quota relativa all’anno precedentemente frequentato e si perfeziona con il versamento dell’acconto e la consegna del Contratto di Adesione sottoscritto in originale.

Stampa il riepilogo della modalità di iscrizione – anni successivi al primo

 

 

 

 

Costi e pagamenti

 

ISCRIZIONI AL PRIMO ANNO DI CORSO

Quota annuale Corso di Osteopatia Ordinamento T2:  € 3.300,00 da versare con le seguenti modalità:

  •  Acconto: Euro 900,00, da versare al momento dell’iscrizione e per riservare il posto nel corso
  • Saldo
    – In unica soluzione: Euro 2.400,00 entro il 15/09/2018
    – Rateizzato: n° 3 rate di € 880,00 cadauna da versare entro il 15/09/2018, 15/12/2018 e 15/03/2019.

Il pagamento rateizzato comporta una maggiorazione del 10% calcolata su Euro 2.400,00.
Per iscrizioni effettuate a partire dal 15/09/2017: versare l’intera quota annuale di Euro 3.300,00 oppure l’acconto di Euro 900,00 unitamente alla prima rata di Euro 880,00 (importo da versare Euro 1.780,00).

Prima di effettuare il versamento della quota di iscrizione, si invita a prendere visione del Contratto di adesione al Corso di Osteopatia – Ordinamento T2.

Tutti i pagamenti sono da effettuare SOLO con BONIFICO BANCARIO intestato a:

Beneficiario: C.I.O. s.r.l.
Istituto bancario: Emil Banca Credito Cooperativo – Ag. 31 – Collecchio (PR)
IBAN: IT 30 M 07072 65690 088310128846
Causale: Cognome e Nome dell’iscritto al Corso.

Le fatture relative ai pagamenti saranno intestate secondo i dati inseriti nella sezione “FATTURAZIONE” in fase di iscrizione on line; eventuali variazioni devono essere tempestivamente comunicate alla Segreteria, mediante l’aggiornamento dei propri dati nell’Area Riservata del sito e saranno prese in considerazione dalla data della variazione.

ISCRIZIONI AGLI ANNI SUCCESSIVI AL PRIMO

Quota annuale Corso di Osteopatia Ordinamento T2: Euro 3.300,00 da versare con le seguenti modalità:

1) Iscrizione agli anni di corso 2°- 3°- 4° (TUTTI i partecipanti) e 5°- 6° (solo partecipanti IDONEI alla frequenza, cioè che abbiano superato tutti gli esami degli anni di corso precedenti):

  • Acconto: Euro 930,00 da versare al momento dell’iscrizione e per riservare il posto nel corso
  • Saldo
    – In unica soluzione: Euro 2.370,00 entro il 15/09/2018
    – Rateizzato: n° 3 rate di Euro 900,00 cadauna da versare entro il 15/09/2018, 15/12/2018 e 15/03/2019.

2) Iscrizione agli anni di corso 5° e 6° per partecipanti NON idonei alla frequenza (che debbano sostenere esami relativi all’anno formativo precedente in sessioni autunnali):

  •  Acconto: Euro 700,00 da versare entro il 15/09/2018 (dà diritto alla frequenza della prima sessione formativa 2018/19)

Quando tutti gli esami sono stati superati in II sessione, Ottobre 2018, il saldo della quota annuale dovrà essere versato con le seguenti modalità:
– Unica soluzione: Euro 2.600,00 entro il 31/10/2018;
– Rateizzato: Euro 510,00 entro il 31/10/2018; Euro 1.210,00 entro il 15/12/2018; Euro 1.210,00 entro il 15/03/2019.

Quando tutti gli esami sono stati superati in III sessione, Novembre 2018, il saldo della quota annuale dovrà essere versato con le seguenti modalità:

– Unica soluzione: Euro 2.600,00 entro il 10/11/2018;
– Rateizzato: Euro 510,00 entro il 10/11/2018; Euro 1.210,00 entro il 15/12/2018; Euro 1.210,00 entro il 15/03/2019.

Concluse le sessioni d’esame autunnali, l’Iscritto che non abbia superato tutti gli esami e quindi non sia idoneo e ammesso alla frequenza dell’anno di corso successivo (5° o 6° anno), deve inviare una e-mail alla Segreteria del corso specificando se intende:

– fare richiesta di ripetizione dell’anno di corso e in tal caso risulta già versata la quota ridotta riservata agli iscritti ripetenti in quanto corrispondente all’acconto versato di Euro 700,00;
oppure
– ritirarsi dalla frequenza del corso inviando comunicazione alla Segreteria; in tal caso l’Iscritto non avrà diritto ad alcun rimborso, in quanto ha avuto la possibilità di frequentare la prima sessione formativa.

3) Iscrizione ripetenti (4°-5°-6° anno): per gli studenti che rinunciano a sostenere gli esami nelle sessioni autunnali, o che in anni precedenti abbiano sospeso la frequenza senza completare gli esami, la quota annuale ridotta di Euro 700,00 va versata in unica soluzione entro il 15/09/2018; la quota annuale ridotta è riservata a coloro che abbiano completato il pagamento della retta annuale relativa all’ultimo anno frequentato e comprende tutte le sessioni d’esame in calendario e la possibilità di frequentare le lezioni necessarie alla preparazione degli esami stessi.

I pagamenti dovranno essere effettuati rispettando tassativamente le scadenze indicate e SOLO tramite bonifico bancario utilizzando le seguenti coordinate:

Emil Banca Credito Cooperativo – Ag. 31 – Collecchio (PR)
IBAN: IT 30 M 07072 65690 088310128846
a favore di C.I.O. S.r.l. – Strada Argini, 103/b – Parma
Causale del bonifico: Cognome e Nome dell’iscritto al corso.

Le fatture relative ai pagamenti saranno intestate secondo i dati inseriti nella sezione “FATTURAZIONE” in fase di iscrizione on line; eventuali variazioni devono essere tempestivamente comunicate alla Segreteria, mediante l’aggiornamento dei propri dati nell’Area Riservata del sito e saranno prese in considerazione dalla data della variazione.

 

 

 

 

Tirocinio

Gli studenti del Corso di Osteopatia con ordinamento T2 devono svolgere, a partire dal 4° anno di studi, un tirocinio osservazionale e pratico su paziente sotto la guida di Osteopati professionisti per complessive 500 ore, secondo quanto previsto dall’AISO (Associazione Italiana Scuole di Osteopatia)

Al 4° anno di Corso si svolge il tirocinio osservazionale, nel quale il tirocinante osserva il comportamento del tutor nel corso dell’anamnesi, della diagnosi osteopatica, del trattamento e della gestione del paziente, non intervenendo concretamente sul paziente.
Durante il 5° anno di Corso, si svolge il tirocinio interattivo: il tirocinante interagisce nella gestione del paziente secondo le indicazioni del tutor.
Al 6° anno, il tirocinante agisce autonomamente (tirocinio autonomo su paziente), sotto la supervisione del tutor, nell’anamnesi, nella diagnosi osteopatica, nel trattamento e nella gestione del paziente. La discussione del caso con il tutor avviene alla fine del trattamento.

Queste attività vengono svolte presso centri ambulatoriali o professionisti convenzionati con la scuola. In particolare, per il 4° e 5° anno il tirocinio è un’attività extra seminariale e si svolge presso ambulatori dove esercitano docenti CIO o presso studi di altri Osteopati iscritti al ROI o in possesso del Diploma di Osteopatia rilasciato da una scuola AISO.
La scelta della sede di tirocinio in questo caso è a discrezione dello studente, in base alle proprie esigenze e alla provenienza geografica.
Al 6° anno, una parte del tirocinio clinico viene svolta durante i seminari e presso sedi indicate dalla scuola, cioè ambulatori convenzionati in Emilia-Romagna (Castelfranco Emilia, Ferrara e Imola).

Il tirocinio, oltre ad essere uno step formativo obbligatorio, rappresenta un’esperienza di grande valore, perché permette allo studente di applicare le nozioni teoriche acquisite all’interno del corso di studi alla concretezza del rapporto con il paziente, bisognoso di un approccio specifico. Proprio per questa ragione, ciascuno studente continua a seguire il paziente affidatogli nei trattamenti successivi, monitorando così la sua evoluzione sintomatologica.

VALUTAZIONE DEL TIROCINANTE

Per ogni tipologia di tirocinio, osservazionale, interattivo e autonomo, è prevista una valutazione specifica, che viene effettuata dal tutor e che prende in esame progressivamente le conoscenze teoriche, tecniche acquisite e le capacità relazionali.

 

 

 

 

 

Esami e Diploma

 

Al termine di ogni anno formativo, sono previsti esami teorico-pratici che vertono sul programma svolto durante l’anno.
Le commissioni d’esame sono formate da docenti del CIO (ove possibile, dai titolari delle materie stesse) e/o dagli assistenti (a seconda dell’anno di corso).
Gli esami da sostenere sono uguali per tutti gli iscritti, indipendentemente dal curriculum formativo pregresso, eccezion fatta per i laureati in Medicina e Chirurgia, che sono esentati dagli esami relativi alle materie scientifiche di base e mediche.

Per ogni esame orale o teorico-pratico, sono programmate tre sessioni per ogni anno formativo e lo studente può scegliere in quale sostenere l’esame. Gli esami non superati possono essere ripetuti nella sessione successiva (i dettagli nel Regolamento del corso.)

Fino al 4° anno, lo studente può iscriversi e frequentare le lezioni dell’anno di corso successivo, anche se non ha ancora superato tutti gli esami previsti. Per frequentare il 5° e il 6° anno, invece, è richiesto il superamento di tutti gli esami previsti fino all’anno di corso precedente.
Lo studente non ammesso alla frequenza del 5° o del 6° anno di corso, si iscrive beneficiando di una retta annuale ridotta, che dà diritto a frequentare tutte le lezioni necessarie a colmare le lacune nella preparazione, al fine di sostenere gli esami non ancora superati.

Al termine del percorso formativo, con l’acquisizione di 120 crediti formativi osteopatici, lo studente sostiene l’esame clinico interno, di fronte a una commissione interna formata da docenti del corso, superato il quale ottiene l’ammissione all’esame di Diploma in Osteopatia (Esame D.O.). Si tratta di un esame pratico su paziente, che si svolge di fronte ad una commissione composta da un membro interno CIO e da due membri esterni incaricati da AISO (Associazione Italiana Scuole di Osteopatia)

Il superamento dell’Esame D.O. consente l’iscrizione al ROI. Per i neodiplomati, il primo anno di iscrizione al Registro degli Osteopati d’Italia è gratuito.
Per il conseguimento del diploma, è richiesta inoltre la presentazione di una tesi, compilativa o sperimentale, che viene discussa di fronte ad una commissione interna, prima di sostenere l’esame D.O.

E’ possibile sospendere la frequenza per uno o più anni, mantenendo la validità degli anni già completati e degli esami già superati.

 

 

Sbocchi professionali

In Italia, nel corso degli ultimi vent’anni, abbiamo assistito ad una rapida diffusione dell’Osteopatia, anche grazie alla fondazione, nel 1989, del Registro degli Osteopati d’Italia, l’associazione che rappresenta la maggior parte dei professionisti presenti sul territorio nazionale e coordina la formazione attraverso le scuole aderenti.
Questo progressivo sviluppo dell’Osteopatia è stato accompagnato da una sempre maggiore attenzione verso questa nuova medicina integrata da parte degli operatori della salute e, conseguentemente, da una sempre maggiore richiesta da parte dei pazienti.

Per questi motivi, ancora oggi il numero di Osteopati professionisti attivi sul territorio italiano è inferiore alle richieste e alle necessità della popolazione.

Gli Osteopati possono esercitare la professione in maniera autonoma o in collaborazione con strutture private. L’ambito professionale si sviluppa in modo particolare in campo preventivo, pediatrico, sportivo e geriatrico.

 

Il tuo futuro inizia qui!

Iscriviti ora